Visitatori alla Mostra osservano una foto di Venini nella sua fornace con Carlo Scarpa
1 / 120 ◄   ► ◄  1 / 120  ► pause play enlarge slideshow
Visitatori alla Mostra osservano una foto di Venini nella sua fornace con Carlo Scarpa
Manifesto della mostra (1932-1947)
2 / 120 ◄   ► ◄  2 / 120  ► pause play enlarge slideshow
Manifesto della mostra (1932-1947)
Carlo Scarpa con il maestro vetraio Arturo Biasutto detto "Boboli", Murano 1943, (foto archivio Luce)
3 / 120 ◄   ► ◄  3 / 120  ► pause play enlarge slideshow
Carlo Scarpa con il maestro vetraio Arturo Biasutto detto "Boboli", Murano 1943, (foto archivio Luce)
Interno della fornace Venini, Murano 1943. (foto Archivio Luce)
4 / 120 ◄   ► ◄  4 / 120  ► pause play enlarge slideshow
Interno della fornace Venini, Murano 1943. (foto Archivio Luce)
Carlo Scarpa con il maestro vetraio Arturo Biasutto detto "Boboli", Murano 1943, (foto archivio Luce)
5 / 120 ◄   ► ◄  5 / 120  ► pause play enlarge slideshow
Carlo Scarpa con il maestro vetraio Arturo Biasutto detto "Boboli", Murano 1943, (foto archivio Luce)
A BOLLICINE, 1932- 33 - Scatola portacipria verde giada con pomolo in vetro ametista scuro.
6 / 120 ◄   ► ◄  6 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A BOLLICINE, 1932- 33 - Scatola portacipria verde giada con pomolo in vetro ametista scuro.
Questa tipologia deve il nome alle piccole e numerose bolle d'aria che, incluse nel tessuto vitreo, ne caratterizzano l'aspetto, ciò si ottiene aggiungendo nella massa vetrosa nitrato di potassio che sotto l'azione del calore,libera minuscole bolle di anidride carbonica.
A BOLLICINE, 1932- 33. Flacone sferico in vetro verde giada con tappo in vetro ametista scuro.
7 / 120 ◄   ► ◄  7 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A BOLLICINE, 1932- 33. Flacone sferico in vetro verde giada con tappo in vetro ametista scuro.
Questa tipologia deve il nome alle piccole e numerose bolle d'aria che, incluse nel tessuto vitreo, ne caratterizzano l'aspetto, ciò si ottiene aggiungendo nella massa vetrosa nitrato di potassio che sotto l'azione del calore,libera minuscole bolle di anidride carbonica.
A BOLLICINE, 1934-36ca. Coppa posacenere realizzata con lo stesso modello della serie sommersi.
8 / 120 ◄   ► ◄  8 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A BOLLICINE, 1934-36ca. Coppa posacenere realizzata con lo stesso modello della serie sommersi.
Questa tipologia deve il nome alle piccole e numerose bolle d'aria che, incluse nel tessuto vitreo, ne caratterizzano l'aspetto, ciò si ottiene aggiungendo nella massa vetrosa nitrato di potassio che sotto l'azione del calore,libera minuscole bolle di anidride carbonica.
SOMMERSI, 1934. Coppa celebrativa in vetro sommerso ametista e blu con inclusione di foglia d'oro.
9 / 120 ◄   ► ◄  9 / 120  ► pause play enlarge slideshow
SOMMERSI, 1934. Coppa celebrativa in vetro sommerso ametista e blu con inclusione di foglia d'oro.
I sommersi sono vetri di grosso spessore ottenuti dalla sovrapposizione di più strati di vetro trasparente e colorato, tra i quali quello a bollicine, la cui inclusione consente di raggiungere particolari effetti cromatici. Presenti alla XiX Biennale di Venezia (1934).
SOMMERSI, 34ca. Vaso sferico  verde con costolature interne orizzontali e inclusione di foglia d'oro
10 / 120 ◄   ► ◄  10 / 120  ► pause play enlarge slideshow
SOMMERSI, 34ca. Vaso sferico verde con costolature interne orizzontali e inclusione di foglia d'oro
I sommersi sono vetri di grosso spessore ottenuti dalla sovrapposizione di più strati di vetro trasparente e colorato, tra i quali quello a bollicine, la cui inclusione consente di raggiungere particolari effetti cromatici. Presenti alla XiX Biennale di Venezia (1934).
SOMMERSI, 34-36 circa. Vaso sferico in vetro sommerso rubino con inclusione di foglia d'oro.
11 / 120 ◄   ► ◄  11 / 120  ► pause play enlarge slideshow
SOMMERSI, 34-36 circa. Vaso sferico in vetro sommerso rubino con inclusione di foglia d'oro.
I sommersi sono vetri di grosso spessore ottenuti dalla sovrapposizione di più strati di vetro trasparente e colorato, tra i quali quello a bollicine, la cui inclusione consente di raggiungere particolari effetti cromatici. Presenti alla XiX Biennale di Venezia (1934).
SOMMERSI, 36 ca. PORTACANDELE
12 / 120 ◄   ► ◄  12 / 120  ► pause play enlarge slideshow
SOMMERSI, 36 ca. PORTACANDELE
I sommersi sono vetri di grosso spessore ottenuti dalla sovrapposizione di più strati di vetro trasparente e colorato, tra i quali quello a bollicine, la cui inclusione consente di raggiungere particolari effetti cromatici. Presenti alla XiX Biennale di Venezia (1934).
SOMMERSI, 34ca. Vaso ovoidale verde con costolature ritorte e inclusione di foglia d'oro
13 / 120 ◄   ► ◄  13 / 120  ► pause play enlarge slideshow
SOMMERSI, 34ca. Vaso ovoidale verde con costolature ritorte e inclusione di foglia d'oro
I sommersi sono vetri di grosso spessore ottenuti dalla sovrapposizione di più strati di vetro trasparente e colorato, tra i quali quello a bollicine, la cui inclusione consente di raggiungere particolari effetti cromatici. Presenti alla XiX Biennale di Venezia (1934).
Sommersi. Vaso ovoidale in vetro cristallo con fasce sommerse in vetro a bollicine verde, 1934 ca.
14 / 120 ◄   ► ◄  14 / 120  ► pause play enlarge slideshow
Sommersi. Vaso ovoidale in vetro cristallo con fasce sommerse in vetro a bollicine verde, 1934 ca.
I sommersi sono vetri di grosso spessore ottenuti dalla sovrapposizione di più strati di vetro trasparente e colorato, tra i quali quello a bollicine, la cui inclusione consente di raggiungere particolari effetti cromatici. Presenti alla XiX Biennale di Venezia (1934).
A MEZZA FILIGRANA LATTINO, 1934-36ca. - Pezzo di servizio da tavola
15 / 120 ◄   ► ◄  15 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A MEZZA FILIGRANA LATTINO, 1934-36ca. - Pezzo di servizio da tavola
I vetri a mezza filigrana si caratterizzano per il sottilissimo tessuto trasparente composto da una successione di canne di vetro trasparente con al centro un nucleo in vetro latino o colorato.
A MEZZA FILIGRANA LATTINO, 1934-36ca. - Caraffa, facente parte di servizio da tavola cm.19
16 / 120 ◄   ► ◄  16 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A MEZZA FILIGRANA LATTINO, 1934-36ca. - Caraffa, facente parte di servizio da tavola cm.19
I vetri a mezza filigrana si caratterizzano per il sottilissimo tessuto trasparente composto da una successione di canne di vetro trasparente con al centro un nucleo in vetro latino o colorato.
A MEZZA FILIGRANA LATTINO, 1934-36ca. - Bottiglia, facente parte di servizio da tavola  cm.32
17 / 120 ◄   ► ◄  17 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A MEZZA FILIGRANA LATTINO, 1934-36ca. - Bottiglia, facente parte di servizio da tavola cm.32
I vetri a mezza filigrana si caratterizzano per il sottilissimo tessuto trasparente composto da una successione di canne di vetro trasparente con al centro un nucleo in vetro latino o colorato.
A MEZZA FILIGRANA LATTINO, 1934-36ca. - Pezzi, facenti parte di servizio da tavola
18 / 120 ◄   ► ◄  18 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A MEZZA FILIGRANA LATTINO, 1934-36ca. - Pezzi, facenti parte di servizio da tavola
I vetri a mezza filigrana si caratterizzano per il sottilissimo tessuto trasparente composto da una successione di canne di vetro trasparente con al centro un nucleo in vetro latino o colorato.a
A MEZZA FILIGRANA LATTINO, 1934-36ca. - Pezzi, facenti parte di servizio da tavola
19 / 120 ◄   ► ◄  19 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A MEZZA FILIGRANA LATTINO, 1934-36ca. - Pezzi, facenti parte di servizio da tavola
I vetri a mezza filigrana si caratterizzano per il sottilissimo tessuto trasparente composto da una successione di canne di vetro trasparente con al centro un nucleo in vetro latino o colorato.
A MEZZA FILIGRANA LATTINO, 1934-36ca. - Pezzi, facenti parte di servizio da tavola
20 / 120 ◄   ► ◄  20 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A MEZZA FILIGRANA LATTINO, 1934-36ca. - Pezzi, facenti parte di servizio da tavola
I vetri a mezza filigrana si caratterizzano per il sottilissimo tessuto trasparente composto da una successione di canne di vetro trasparente con al centro un nucleo in vetro latino o colorato.
A MEZZA FILIGRANA LATTINO, 1934-36ca. - Pezzi, facenti parte di servizio da tavola
21 / 120 ◄   ► ◄  21 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A MEZZA FILIGRANA LATTINO, 1934-36ca. - Pezzi, facenti parte di servizio da tavola
I vetri a mezza filigrana si caratterizzano per il sottilissimo tessuto trasparente composto da una successione di canne di vetro trasparente con al centro un nucleo in vetro latino o colorato.
VETRI A PENNELLATE, 1942 - Vaso in vetro trasparente decorato da fasce applicate irregolari.
22 / 120 ◄   ► ◄  22 / 120  ► pause play enlarge slideshow
VETRI A PENNELLATE, 1942 - Vaso in vetro trasparente decorato da fasce applicate irregolari.
Sono vetri trasparenti che presentano, "Macchie di colore strappato" su tutto la sua superficie.
VETRI A PENNELLATE, 1942 - Vasi in vetro trasparente decorati da fasce applicate irregolari.
23 / 120 ◄   ► ◄  23 / 120  ► pause play enlarge slideshow
VETRI A PENNELLATE, 1942 - Vasi in vetro trasparente decorati da fasce applicate irregolari.
Sono vetri trasparenti che presentano, "Macchie di colore strappato" su tutto la sua superficie.
VETRI A PENNELLATE, 1942 - Vaso sferico
24 / 120 ◄   ► ◄  24 / 120  ► pause play enlarge slideshow
VETRI A PENNELLATE, 1942 - Vaso sferico
Sono vetri trasparenti che presentano, "Macchie di colore strappato" su tutto la sua superficie.
VETRI A PENNELLATE, 1942
25 / 120 ◄   ► ◄  25 / 120  ► pause play enlarge slideshow
VETRI A PENNELLATE, 1942
Sono vetri trasparenti che presentano, "Macchie di colore strappato" su tutto la sua superficie.
VETRI A PENNELLATE, 1942 - Vasi in vetro trasparente decorati da fasce applicate irregolari.
26 / 120 ◄   ► ◄  26 / 120  ► pause play enlarge slideshow
VETRI A PENNELLATE, 1942 - Vasi in vetro trasparente decorati da fasce applicate irregolari.
Sono vetri trasparenti che presentano, "Macchie di colore strappato" su tutto la sua superficie.
VETRI A PENNELLATE, 1942 - Vasi in vetro trasparente decorati da fasce applicate irregolari.
27 / 120 ◄   ► ◄  27 / 120  ► pause play enlarge slideshow
VETRI A PENNELLATE, 1942 - Vasi in vetro trasparente decorati da fasce applicate irregolari.
Sono vetri trasparenti che presentano, "Macchie di colore strappato" su tutto la sua superficie.
VETRI A PENNELLATE, 1942 - Vasi in vetro trasparente decorati da fasce applicate irregolari.
28 / 120 ◄   ► ◄  28 / 120  ► pause play enlarge slideshow
VETRI A PENNELLATE, 1942 - Vasi in vetro trasparente decorati da fasce applicate irregolari.
Sono vetri trasparenti che presentano, "Macchie di colore strappato" su tutto la sua superficie.
VETRO A FILO CONTINUO, 42 ca. - Coppa acquamare. (uno dei due esemplar databili '42)
29 / 120 ◄   ► ◄  29 / 120  ► pause play enlarge slideshow
VETRO A FILO CONTINUO, 42 ca. - Coppa acquamare. (uno dei due esemplar databili '42)
Si tratta di una serie di vetri molto rara. Si distinguono per la caratteristica tessitura rigata a rilievo, ottenuta avvolgendo fili in pasta vitrea intorno ad uno stampo.
VETRO A FILO CONTINUO, 42 ca. - Coppa acquamare. (uno dei due esemplar databili '42)
30 / 120 ◄   ► ◄  30 / 120  ► pause play enlarge slideshow
VETRO A FILO CONTINUO, 42 ca. - Coppa acquamare. (uno dei due esemplar databili '42)
Si tratta di una serie di vetri molto rara. Si distinguono per la caratteristica tessitura rigata a rilievo, ottenuta avvolgendo fili in pasta vitrea intorno ad uno stampo.
BATTUTI, 1940-46 - Vaso bicolore verdognolo e in vetro rosso Kaiser
31 / 120 ◄   ► ◄  31 / 120  ► pause play enlarge slideshow
BATTUTI, 1940-46 - Vaso bicolore verdognolo e in vetro rosso Kaiser
Sono vetri spessi la cui superficie si distingue per la particolare rifinitura eseguita alla mola. Le "battutine", ideate da Scarpa, conferivano al vetro un aspetto simile agli argenti martellati (battitura a "nido d'ape")o per ottenere l'effetto tipico della lavorazione della pietra.
BATTUTI, 1940-46 - Vasi in vetro battuto (1942 c.a.)
32 / 120 ◄   ► ◄  32 / 120  ► pause play enlarge slideshow
BATTUTI, 1940-46 - Vasi in vetro battuto (1942 c.a.)
Le "battiture" furono ideati da Carlo Scarpa per conferire al vetro un aspetto simile agli argenti martellati (battitura "a nido d'ape") o per ottenere l'effetto tipico della lavorazione della pietra (battuta orizzontale o verticale).
INCISI, 1940-1942. Vaso cilindrico decorato sul corpo da incisioni a onde (1940 c.a.)
33 / 120 ◄   ► ◄  33 / 120  ► pause play enlarge slideshow
INCISI, 1940-1942. Vaso cilindrico decorato sul corpo da incisioni a onde (1940 c.a.)
Sono vetri nati come pezzi unici, dalla decorazione a motivo geometrico o astratto o figurativo eseguito alla rovina. Per l'esecuzione Scarpa si avvalse della collaborazione dei molatori e incisori della Venini Eliseo Piano e Armando Campagnol, e dell'incisore boemo Franz Pelzel.
INCISI, 1940-1942. Coppia vasi incisi
34 / 120 ◄   ► ◄  34 / 120  ► pause play enlarge slideshow
INCISI, 1940-1942. Coppia vasi incisi
Sono vetri nati come pezzi unici, dalla decorazione a motivo geometrico o astratto o figurativo eseguito alla rovina. Per l'esecuzione Scarpa si avvalse della collaborazione dei molatori e incisori della Venini Eliseo Piano e Armando Campagnol, e dell'incisore boemo Franz Pelzel.
MURRINE ROMANE, 1936 - 40. Vaso quadrangolare cristallo, giallo zaffiro e giallo, con bozzetto.
35 / 120 ◄   ► ◄  35 / 120  ► pause play enlarge slideshow
MURRINE ROMANE, 1936 - 40. Vaso quadrangolare cristallo, giallo zaffiro e giallo, con bozzetto.
Paolo Venini volle realizzare una serie di vetri prendendo spunto dalle antiche murrine appartamenti alla sua collezione. C. Scarpa sviluppò l'idea di Venini proponendo diversi vasi e coppe , realizzati nel 36.
MURRINE ROMANE, 1936 - 40. Vaso con bozzetto
36 / 120 ◄   ► ◄  36 / 120  ► pause play enlarge slideshow
MURRINE ROMANE, 1936 - 40. Vaso con bozzetto
Paolo Venini volle realizzare una serie di vetri prendendo spunto dalle antiche murrine appartamenti alla sua collezione. C. Scarpa sviluppò l'idea di Venini proponendo diversi vasi e coppe , realizzati nel 36.
MURRINE ROMANE, 36 ca. Coppa.
37 / 120 ◄   ► ◄  37 / 120  ► pause play enlarge slideshow
MURRINE ROMANE, 36 ca. Coppa.
Paolo Venini volle realizzare una serie di vetri prendendo spunto dalle antiche murrine appartamenti alla sua collezione. C. Scarpa sviluppò l'idea di Venini proponendo diversi vasi e coppe , realizzati nel 36.
MURRINE ROMANE, 1936 - 40. Vaso
38 / 120 ◄   ► ◄  38 / 120  ► pause play enlarge slideshow
MURRINE ROMANE, 1936 - 40. Vaso
Paolo Venini volle realizzare una serie di vetri prendendo spunto dalle antiche murrine appartamenti alla sua collezione. C. Scarpa sviluppò l'idea di Venini proponendo diversi vasi e coppe , realizzati nel 36.
MURRINE ROMANE, 36 ca. Coppa.
39 / 120 ◄   ► ◄  39 / 120  ► pause play enlarge slideshow
MURRINE ROMANE, 36 ca. Coppa.
Paolo Venini volle realizzare una serie di vetri prendendo spunto dalle antiche murrine appartamenti alla sua collezione. C. Scarpa sviluppò l'idea di Venini proponendo diversi vasi e coppe , realizzati nel 36.
MURRINE ROMANE, 36 ca. Vaso quadrangolare, cristallo bianco in pasta vitrea rossa a forma di cuore.
40 / 120 ◄   ► ◄  40 / 120  ► pause play enlarge slideshow
MURRINE ROMANE, 36 ca. Vaso quadrangolare, cristallo bianco in pasta vitrea rossa a forma di cuore.
Paolo Venini volle realizzare una serie di vetri prendendo spunto dalle antiche murrine appartamenti alla sua collezione. C. Scarpa sviluppò l'idea di Venini proponendo diversi vasi e coppe , realizzati nel 36.
MURRINE TRASPARENTI, 1940
41 / 120 ◄   ► ◄  41 / 120  ► pause play enlarge slideshow
MURRINE TRASPARENTI, 1940
Piatto rettangolare in vetro a murrine trasparenti con inserto centrale a tessere quadrate esposto alla XXII Biennale di Venezia.
MURRINE TRASPARENTI, 1940
42 / 120 ◄   ► ◄  42 / 120  ► pause play enlarge slideshow
MURRINE TRASPARENTI, 1940
Piatto rettangolare in vetro a murrine trasparenti con inserto centrale a tessere quadrate esposto alla XXII Biennale di Venezia.
MEZZA FILIGRANA, 1934-1946.
43 / 120 ◄   ► ◄  43 / 120  ► pause play enlarge slideshow
MEZZA FILIGRANA, 1934-1946.
Vaso e coppa posacenere in vetro a mezza filigrana sommersa lattino, anno 34-36 ca.
MEZZA FILIGRANA, 1934-1946.
44 / 120 ◄   ► ◄  44 / 120  ► pause play enlarge slideshow
MEZZA FILIGRANA, 1934-1946.
Piccolo vaso ovoidale e coppa posacenere in vetro a mezza filigrana sommersa lattino, anno 34-36 ca.
LATTIMI, 1936
45 / 120 ◄   ► ◄  45 / 120  ► pause play enlarge slideshow
LATTIMI, 1936
vetrina con oggetti in vetro lattimo, in primo piano grande vaso in vetro lattimo con applicazione di foglia d'oro sulla superficie. si tratta di un esemplare molto raro.
CORROSI, 1936-1938.
46 / 120 ◄   ► ◄  46 / 120  ► pause play enlarge slideshow
CORROSI, 1936-1938.
Vetrinetta vasi corrosi.
CORROSI, 1936-1938.
47 / 120 ◄   ► ◄  47 / 120  ► pause play enlarge slideshow
CORROSI, 1936-1938.
Picccola coppa in vetro corroso aurato decorata da rilievi, con superficie indata, anno 1936 ca.
CORROSI, 1936-1938.
48 / 120 ◄   ► ◄  48 / 120  ► pause play enlarge slideshow
CORROSI, 1936-1938.
Grande vaso con coperchio in vetro corroso aurato decorato da rilievi, con superficie iridata, anno 1938 ca.
CORROSI, 1936-1938.
49 / 120 ◄   ► ◄  49 / 120  ► pause play enlarge slideshow
CORROSI, 1936-1938.
Vetrina con collezione, vasi corrosi. In primo piano particolare di grande vaso decorato da rilievi, con superficie indaga, anno 1938 ca.
CORROSI, 1936-1938.
50 / 120 ◄   ► ◄  50 / 120  ► pause play enlarge slideshow
CORROSI, 1936-1938.
Vaso sferico a più starti bicolore con punge applicate a superficie iridata, anno 1936 ca.
A PUNTINI E A STRISCIE, 1937-1938
51 / 120 ◄   ► ◄  51 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A PUNTINI E A STRISCIE, 1937-1938
Vaso rettangolare in vetro trasparente con decoro a puntini in pasta vitrea rossa, anno 1937 ca.(in primo piano sfocato piccolo vaso a puntini, anno 1938 ca.).
A CERCHI, A FASCE 1938 - A SPIRALE 1936-1938
52 / 120 ◄   ► ◄  52 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A CERCHI, A FASCE 1938 - A SPIRALE 1936-1938
Coppa in vetro ametista con decoro a puntini in pasta vitrea verde e rossa re superficie fortemente iridata, anno 1937 ca.
A CERCHI, A FASCE 1938 - A SPIRALE 1936-1938
53 / 120 ◄   ► ◄  53 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A CERCHI, A FASCE 1938 - A SPIRALE 1936-1938
Bottiglia e piccola coppa in vetro cristallo decorato da una spirale in vetro lattimo decorati da una spirale in vetro acquamarina, anno 1936 ca.
A CERCHI, A FASCE 1938 - A SPIRALE 1936-1938
54 / 120 ◄   ► ◄  54 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A CERCHI, A FASCE 1938 - A SPIRALE 1936-1938
Bottiglia in vetro cristallo decorata da una spirale in vetro lattimo e in pasta vitrea gialla, anno 1945.ca.
VARIEGATI ZIGRINATI 1938 E 1942
55 / 120 ◄   ► ◄  55 / 120  ► pause play enlarge slideshow
VARIEGATI ZIGRINATI 1938 E 1942
Coppe in vetro di cristallo decorate una da una spirale zigrinata (in primo piano) e l'altra sempre in vetro di cristallo decorato decorato da una spirale variegata zigrinata in vetro latino e cristallo (1938 ca.).
VARIEGATI ZIGRINATI 1938 E 1942
56 / 120 ◄   ► ◄  56 / 120  ► pause play enlarge slideshow
VARIEGATI ZIGRINATI 1938 E 1942
Coppe in vetro di cristallo decorate una da una spirale zigrinata (in primo piano) e l'altra sempre in vetro di cristallo decorato decorato da una spirale variegata zigrinata in vetro latino e cristallo (1938 ca.).
INCAMICIATI "CINESI", 1940
57 / 120 ◄   ► ◄  57 / 120  ► pause play enlarge slideshow
INCAMICIATI "CINESI", 1940
Vaso in vetro incamiciato giallo, anno 1940 ca.
LACCATI NERI E ROSSI, 1940
58 / 120 ◄   ► ◄  58 / 120  ► pause play enlarge slideshow
LACCATI NERI E ROSSI, 1940
Coppa bicolore in vetro laccato nero e rosso uniti ad incalmo, anno 1938 ca.
LACCATI NERI E ROSSI, 1940
59 / 120 ◄   ► ◄  59 / 120  ► pause play enlarge slideshow
LACCATI NERI E ROSSI, 1940
Vaso troncoconico in vetro laccato nero e rosso, anno 1940 ca.
INCISI, 1940-1942.
60 / 120 ◄   ► ◄  60 / 120  ► pause play enlarge slideshow
INCISI, 1940-1942.
Coppa e vaso, anno 1940 ca.
INCISI, 1940-1942.
61 / 120 ◄   ► ◄  61 / 120  ► pause play enlarge slideshow
INCISI, 1940-1942.
Coppa e Vaso, anno 1940 ca.
INCISI, 1940-1942.
62 / 120 ◄   ► ◄  62 / 120  ► pause play enlarge slideshow
INCISI, 1940-1942.
Vaso e coppa, anno 1940 ca.
MURRINE OPACHE, 1940
63 / 120 ◄   ► ◄  63 / 120  ► pause play enlarge slideshow
MURRINE OPACHE, 1940
Coppa, anno 1940 ca.
MURRINE OPACHE, 1940
64 / 120 ◄   ► ◄  64 / 120  ► pause play enlarge slideshow
MURRINE OPACHE, 1940
Piatto a base rettangolare, anno 1940 ca.
MURRINE OPACHE, 1940
65 / 120 ◄   ► ◄  65 / 120  ► pause play enlarge slideshow
MURRINE OPACHE, 1940
Coppa a murrine nere e corallo a cinque punte; anno 1940 ca.
A FILI E A FASCE, 1942
66 / 120 ◄   ► ◄  66 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A FILI E A FASCE, 1942
Bottiglia con corpo ovoidale, anno 1942 ca.
67 / 120 ◄   ► ◄  67 / 120  ► pause play enlarge slideshow
68 / 120 ◄   ► ◄  68 / 120  ► pause play enlarge slideshow
69 / 120 ◄   ► ◄  69 / 120  ► pause play enlarge slideshow
70 / 120 ◄   ► ◄  70 / 120  ► pause play enlarge slideshow
71 / 120 ◄   ► ◄  71 / 120  ► pause play enlarge slideshow
72 / 120 ◄   ► ◄  72 / 120  ► pause play enlarge slideshow
73 / 120 ◄   ► ◄  73 / 120  ► pause play enlarge slideshow
74 / 120 ◄   ► ◄  74 / 120  ► pause play enlarge slideshow
75 / 120 ◄   ► ◄  75 / 120  ► pause play enlarge slideshow
76 / 120 ◄   ► ◄  76 / 120  ► pause play enlarge slideshow
77 / 120 ◄   ► ◄  77 / 120  ► pause play enlarge slideshow
78 / 120 ◄   ► ◄  78 / 120  ► pause play enlarge slideshow
79 / 120 ◄   ► ◄  79 / 120  ► pause play enlarge slideshow
80 / 120 ◄   ► ◄  80 / 120  ► pause play enlarge slideshow
81 / 120 ◄   ► ◄  81 / 120  ► pause play enlarge slideshow
82 / 120 ◄   ► ◄  82 / 120  ► pause play enlarge slideshow
83 / 120 ◄   ► ◄  83 / 120  ► pause play enlarge slideshow
84 / 120 ◄   ► ◄  84 / 120  ► pause play enlarge slideshow
85 / 120 ◄   ► ◄  85 / 120  ► pause play enlarge slideshow
86 / 120 ◄   ► ◄  86 / 120  ► pause play enlarge slideshow
87 / 120 ◄   ► ◄  87 / 120  ► pause play enlarge slideshow
88 / 120 ◄   ► ◄  88 / 120  ► pause play enlarge slideshow
89 / 120 ◄   ► ◄  89 / 120  ► pause play enlarge slideshow
90 / 120 ◄   ► ◄  90 / 120  ► pause play enlarge slideshow
91 / 120 ◄   ► ◄  91 / 120  ► pause play enlarge slideshow
92 / 120 ◄   ► ◄  92 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A FILI E A FASCE, 1942
93 / 120 ◄   ► ◄  93 / 120  ► pause play enlarge slideshow
A FILI E A FASCE, 1942
Coppa con superficie leggermente iridata, anno 1942 ca.
94 / 120 ◄   ► ◄  94 / 120  ► pause play enlarge slideshow
95 / 120 ◄   ► ◄  95 / 120  ► pause play enlarge slideshow
96 / 120 ◄   ► ◄  96 / 120  ► pause play enlarge slideshow
97 / 120 ◄   ► ◄  97 / 120  ► pause play enlarge slideshow
98 / 120 ◄   ► ◄  98 / 120  ► pause play enlarge slideshow
99 / 120 ◄   ► ◄  99 / 120  ► pause play enlarge slideshow
100 / 120 ◄   ► ◄  100 / 120  ► pause play enlarge slideshow
101 / 120 ◄   ► ◄  101 / 120  ► pause play enlarge slideshow
102 / 120 ◄   ► ◄  102 / 120  ► pause play enlarge slideshow
103 / 120 ◄   ► ◄  103 / 120  ► pause play enlarge slideshow
104 / 120 ◄   ► ◄  104 / 120  ► pause play enlarge slideshow
105 / 120 ◄   ► ◄  105 / 120  ► pause play enlarge slideshow
106 / 120 ◄   ► ◄  106 / 120  ► pause play enlarge slideshow
107 / 120 ◄   ► ◄  107 / 120  ► pause play enlarge slideshow
108 / 120 ◄   ► ◄  108 / 120  ► pause play enlarge slideshow
109 / 120 ◄   ► ◄  109 / 120  ► pause play enlarge slideshow
110 / 120 ◄   ► ◄  110 / 120  ► pause play enlarge slideshow
111 / 120 ◄   ► ◄  111 / 120  ► pause play enlarge slideshow
112 / 120 ◄   ► ◄  112 / 120  ► pause play enlarge slideshow
113 / 120 ◄   ► ◄  113 / 120  ► pause play enlarge slideshow
114 / 120 ◄   ► ◄  114 / 120  ► pause play enlarge slideshow
115 / 120 ◄   ► ◄  115 / 120  ► pause play enlarge slideshow
116 / 120 ◄   ► ◄  116 / 120  ► pause play enlarge slideshow
117 / 120 ◄   ► ◄  117 / 120  ► pause play enlarge slideshow
118 / 120 ◄   ► ◄  118 / 120  ► pause play enlarge slideshow
119 / 120 ◄   ► ◄  119 / 120  ► pause play enlarge slideshow
120 / 120 ◄   ► ◄  120 / 120  ► pause play enlarge slideshow

LE STANZE DEL VETRO - Isola di San Giorgio Maggiore, Venezia (Mostra dal 29.08.12 - al 06.01.13)

Carlo Scarpa - Venini
1932-1947


di Marino Barovier
Curatore della mostra Carlo Scarpa. Venini 1932–1947


L’attività di Carlo Scarpa alla Venini si sviluppa dal 1932 al 1947, un lungo periodo durante il quale egli partecipa attivamente alla vita della fornace ideando numerosi vetri poi realizzati con diversi tessuti vitrei.
Spesso resta in fabbrica dopo l’orario di chiusura quando l’occasione è propizia per provare nuove materie specialmente con il maestro Fei, con cui stabilisce un rapporto privilegiato, pescando sul fondo dei crogioli, quando tutti i minerali si sono sedimentati.
Trasparente oppure opaca, brillante o satinata, liscia o rugosa, sottile o spessa, incolore o variopinta, la materia presentava questi caratteri che con sapienza potevano essere manipolati a piacimento.
A dimostrarlo sono il livello di sperimentazione elevata e i risultati tanto singolari che hanno fatto di Scarpa un artista-alchimista capace di testimoniare nella pratica quanto fosse plasmabile il vetro e quanto fosse possibile intervenire sugli effetti di luce avendo un’idea progettuale ben precisa.
Per ricostruire il lavoro di Scarpa per la Venini ci si è basati, fino a oggi, prevalentemente sulla documentazione fotografica delle grandi manifestazioni di arte decorativa, come la Biennale di Venezia e la Triennale di Milano, ma soprattutto sul catalogo di vendita Venini, realizzato negli anni Quaranta e noto come “Catalogo blu”.
Il rinvenimento del materiale documentario dell’archivio storico Venini, ora finalmente messo a disposizione dall’attuale proprietà, ha permesso una verifica puntuale sui singoli oggetti attribuiti a Scarpa, così da illustrare in modo esaustivo gli anni della collaborazione dell’architetto veneziano con Paolo Venini.
Nel fondo sono presenti numerose foto di repertorio, talvolta con interessanti note a margine o sul retro, e una serie di disegni e studi autografi di Scarpa. Vi è inoltre una raccolta, pressoché completa, dei disegni di fornace, la maggior parte databile agli anni Trenta e Quaranta.
Diversi disegni di fornace, eseguiti in scala 1:1, recano annotazioni riguardanti i colori
da impiegare e alcuni dettagli che hanno permesso di comprendere meglio la tecnica di esecuzione dei vetri.
Altre note a margine, come appunti e numeri, hanno consentito di individuare gruppi “omogenei” di oggetti che dovevano essere realizzati con lo stesso tessuto vitreo o che furono ideati nello stesso periodo o che furono esposti alla medesima mostra.
Lo studio e la verifica incrociata delle diverse fonti documentarie (foto, cataloghi, disegni di fornace) e il confronto di queste con gli oggetti reali, messi a disposizione da musei e da collezionisti, ha consentito la realizzazione di questa mostra e contemporaneamente la compilazione di un catalogo ragionato di tutti i vetri disegnati da Carlo Scarpa.

LE STANZE DEL VETRO Isola di San Giorgio Maggiore Venezia.

loading